BACCALA' FRITTO IN PASTELLA




Questo è un pesce un po' costoso rispetto ad altri tipi di pesce, e mi sono sempre domandata il perché.  Nonostante questo, vale sempre la pena di farlo e degustarlo mettendo in opera questa ricetta, per la quale userete qualche accorgimento per evitare che il risultato non sia il desiderato. Enrica

BACCALA' FRITTO IN PASTELLA

INGREDIENTI
Per 4 persone

700 gr di baccalà salato
2 uova
4 cucchiai di farina 
Mezzo bicchiere di latte freddo 
Sale q.b.
Olio di semi per friggere




PREPARAZIONE


Mettete il baccalà salato in un recipiente con abbondante acqua fredda  per almeno 12 ore cambiando l’acqua ogni 2 ore. Trascorso questo tempo la salamoia sarà scomparsa senza però sminuire il sapore di questo meraviglioso pesce, che comunque resterà salato al punto giusto.




Toglietelo dall'acqua,  tagliatelo a pezzi grossi e fatelo bollire per 5 minuti in abbondante acqua leggermente salata. Scolatelo e mettetelo  in una colapasta a sgocciolare e a raffreddare completamente. 




A parte preparate la pastella con le uova la farina il latte ed il sale, sbattete bene per amalgamare gli ingredienti e a far si che non restino grumi,


poi immergete uno alla volta i pezzi di baccalà e versateli nell'olio ben caldo per friggerli. Appena saranno dorati ritirateli dal fuoco e adagiateli su della carta assorbente per eliminare l’eccesso d’olio. Mangiatelo tiepido.

Nessun commento:

Posta un commento

Cercheremo di rispondervi a breve. Grazie per visitare il nostro blog.