Stampa la ricetta
IL MIELE

Il miele occupa un posto particolare nel mondo dell’alimentazione Gli antichi egizi lo usavano per curare i disturbi digestivi e ne traevano unguenti per piaghe e ferite. Il filosofo e matematico greco Pitagora consigliava di consumarne in abbondanza per assicurarsi la vecchiaia . Romani, poi, ne erano ghiotti e importavano grandi quantità di miele da ogni dove: dalla Spagna , dall’isola di  Creta , da Cipro e da Malta, che addirittura lo contiene nel nome : deriva da Meliat ovvero Terra del Miele.

– Il miele non è solo un eccellente edulcorante è un alimento vero e proprio , pieno di nutrienti.

– Il valore calorico e di 304 calorie per ogni 100 gr.  E molto ricco in zuccheri semplici (fruttosio e glucosio) ed ha meno calorie dello zucchero.

– Trovare il miele cristallizzato è completamente normale, questo significa che il miele è saturo in zuccheri. A seconda della varietà del miele questi possono  cristallizzarsi  dal favo mentre altri  si cristallizzano con il  tempo.

– Esistono molti tipi di miele , differenti per colore , sapore , aroma e cristallizzazione. La varietà dei mieli dipende dalla fonte da cui proviene il nettare.

– Il miele non si può dare a bambini al di sotto dei 2 anni di età dovuto alla presenza di spore di botulino. Le spore possono germinare nel colon e causare complicazioni anche gravi. Si dovrebbe evitare anche per rischi allergologici.

– Il miele dev’essere aggiunto nelle bevande quando queste sono tiepide poiché una temperatura troppo elevata sottrae al miele alcune delle sue proprietà.

– Ci sono continui ed esaustivi controlli sul nostro miele , per controllare la presenza di antibiotici , la presenza del’ HMF e per determinare gli origini e le provenienze del prodotto che tra l’altro devono essere dichiarate sull’etichetta.

– La legge Italiana vieta qualsiasi additivo alla sua qualità naturale.

– Il miele, immagazzinato dalle api nelle cellette dei favi, viene estratto mediante centrifugazione, lasciato decantare in appositi contenitori e riportato in vasetti. Queste sono le uniche lavorazioni che permettono di mantenere integre le caratteristiche del prodotto per offrirlo esattamente come lo hanno ottenuto le api.

– Il miele è un ottimo prodotto che serve  per contra-restare la tosse e il raffreddore, è citato come potenziale trattamento anche dall’organizzazione mondiale della sanità che lo considera efficace e sicuro.

– Dev’essere consumato preferibilmente entro i 18 e 24 mesi dalla data di confezionamento la quale dovrete trovare dichiarata sull’etichetta.

– Dev’essere conservato chiuso in luoghi freschi e asciutti lontano dalle fonti di luce e calore.

Speriamo di avervi fornito qualche informazione in più su questo alimento che consideriamo molto importante faccia parte della nostra cucina.

Stampa la ricetta