Stampa la ricetta

Il sale non è tutto uguale, esistono diversi tipi, diverse provenienze, colori e proprietà. Il sale rosa dell’Himalaya è uno di loro, dona alle pietanze un sapore pià rotondo e meno aggressivo al sale convenzionale, non copre i sapori ma li favorisce ed esalta.

– Il sale rosa dell’Himalaya ha molteplici usi , tra i quali, l’uso culinario, le soluzioni idrosaline, ed è utilizzato nei trattamenti di bellezza e peeling.

– Non è un sale raffinato. Il sale rosa è un sale non trattato chimicamente, viene solo lavato per togliere le impurità, macinato a pietra e impacchettato.

– Questo sale ha uno spettro amplissimo di microelementi, e abbina il cloruro di sodio ad altri 84 oligoelementi, tutti quelli dei quali abbiamo bisogno, nelle giuste proporzioni.

– Questo sale ha una storia di oltre 250 anni ed è estratto  alle pendici dell’Himalaya.

-Il suo colore, che passa dal  rosa tenue a quello pià intenso è determinato dalle concentrazioni di ferro che contiene. 

– E’ più delicato e facilmente assimilabile dal nostro intestino e grazie ai sali minerali che contiene non crea molta ritenzioni idrica.

Stampa la ricetta