Stampa la ricetta

Oggi ho provato a preparare le Gyoza o Dumplings, che sono dei ravioli ripieni di gamberi, carne o verdure tipici della cucina cinese. A me piacciono particolarmente, ma ho un problema: vi ho già parlato diverse volte della mia diffidenza nel mangiare fuori casa prodotti ripieni. Lo so! È una mania, ma non posso farci niente. Quindi oggi mi sono azzardata a preparare questo piatto, e vi dico che il risultato è così soddisfacente che mi sento non solo fiera, ma anche molto felice di sapere che non devo dipendere da nessuno per potermi godere ogni tanto questa favolosa pietanza. Ovvio, io non ho, come forse tanti di voi, dimestichezza nella preparazione di questi cibi orientali, ma non vi scoraggiate, ve lo dico di cuore:  provate a fare qualcosa di diverso nonostante non sia perfetto. Ogni volta vi verrà meglio. Se anche a voi come a me piacciono le Gyozas, allora questa ricetta è per voi. Esteticamente forse non perfetta, ma per sapore e utilizzo di ingredienti sani è forse una delle migliori versioni che abbia mai mangiato. 

GYOZA

INGREDIENTI 
Per circa 26 Gyozas.

Per il ripieno 

  • 120 g. di cavolo.
  • 2 spicchi d’aglio.
  • 100 g. di funghi tipo champignon.
  • 3 cucchiaini di zenzero tritato o circa 5 cm. di radice tritata.
  • 30 g. di cipolla bianca.
  • Alcuni rametti di erba cipollina.
  • 180 g. di lonza di maiale senza osso e trita.
  • Olio di semi per la doratura.
  • Sale q.b.


Per la pasta

  • 300 g. di farina 00
  • 180 g. di acqua.
  • Sale q.b.
  • Salsa di soia

 

VIDEORICETTE
 
 

PREPARAZIONE



Incominciamo con la preparazione della pasta. In una terrina mettete la farina setacciata, l’acqua e il sale. Cominciate a mescolare finché gli ingredienti si saranno amalgamati per bene. Successivamente metteteli su un piano di lavoro o su un tavolo per poter lavorare meglio l’impasto. Deve rimanere molto omogeneo, senza grumi evidenti e morbido. Lavoratelo per circa 5 minuti e poi mettetelo a riposare in un recipiente leggermente infarinato ed ermeticamente chiuso, oppure nella stessa terrina ricoperta da una pellicola per 30 minuti. 

Nel frattempo, lavate e pulite bene tutti gli ingredienti e incominciate a tritare molto finemente il cavolo, i funghi, l’aglio, la cipolla, l’erba cipollina, lo zenzero e la carne. Mescolate il tutto aggiungendo del sale.  Questa operazione vi avrà portato via esattamente il tempo necessario affinché l’impasto appena fatto sia pronto.

Adesso riprendente l’impasto. Lavoratelo altri 2 minuti su una superficie infarinata e formate una bella pagnotta e ricavate, praticando un foro  nel mezzo, una grande ciambella. Quest’operazione vi faciliterà il passaggio successivo. In alternativa, se preferite, potete semplicemente formare con l’impasto un filoncino di circa 3 centimetri di spessore. Per il risultato  finale è indifferente. Se avete dubbi aiutatevi con la videoricetta. 

Se avete fatto la ciambella, dividetela a metà, ottenendo così  due filoncini di identiche dimensioni e successivamente da ognuno ricavate circa 13 piccoli gnocchetti. Per evitare che l’impasto si asciughi consiglio di lavorare il primo filoncino, lasciando il secondo nel contenitore chiuso ermeticamente per lavorarlo in un secondo momento.

Lavorate ogni singolo gnocchetto ricavandone una rondella molto sottile e di circa 10/11 centimetri di diametro Come? Appiattite con le mani il pezzo di impasto e poi aiutatevi con un piccolo mattarello. Se la rondella non vi viene perfettamente rotonda potete aiutarvi con un coppapasta.


Appena le rondelle sono pronte  incominciate ad occuparvi del ripieno. Mettete in ogni singola rondella di pasta, una per volta, circa un cucchiaino raso di ripieno appena preparato, chiudete la Gyoza e sigillatela nella parte superiore praticando delle piccole chiusure a ventaglio.


Anche in questo caso vi consiglio di guardare la videoricetta che vi darà un idea più chiara. Vi ripeto, se la chiusura (che considero forse la parte più difficile della ricetta), non vi viene perfetta non fateci caso: una volta cotte queste imperfezioni spariscono e noterete solo il sapore di un’eccellente Gyoza fatta in casa. La cosa importante è che sia chiusa in modo che il ripieno non fuoriesca.

Adagiate sempre ogni Gyoza su una superficie infarinata per evitare che si attacchi.

Adesso prendente una padella capiente, assicuratevi che abbia un coperchio  adatto che dopo andrete a mettere sopra. Aggiungete dell’olio e fate scaldare bene. Adagiate una ad una le Gyozas e fatele dorare solo nella parte di sotto. Appena saranno dorate al punto giusto aggiungete circa 100 ml d’acqua e chiudete subito con il coperchio. Lasciatele cuocere per circa 3 o 4 minuti. Togliete le Gyozas dall’acqua e posatele su un piatto o un vassoio. Per la decorazione sarà sufficiente mettere sulla superficie un po’ di erba cipollina tritata. Vi consiglio di lasciarle intiepidire prima di consumarle. Degustatele assolutamente con della salsa di soia o Teriyaki. 

Uff… credo di avercela fatta!!!

 

Stampa la ricetta