Stampa la ricetta
CONFETTURA EXTRA DI PRUGNE E NOCI

Vi siete mai chiesti qual è la differenza tra MARMELLATA, CONFETTURA e COMPOSTA?. Beh, da molti anni la Comunità Economica Europea si è pronunciata su questo tema. Tutte e tre sono a base di frutta e zucchero, quello che fa la differenza è la varietà e la quantità di frutta per ogni singola preparazione.  La marmellata, ad esempio, è solo di agrumi (arancia, mandarino, bergamotto, pompelmo) e deve avere un contenuto di frutta superiore al 20% sul totale. La confettura, invece, può essere preparata con qualsiasi altro tipo di frutta, e questo include prugne, ciliegie, pere, fichi, eccetera eccetera… e non può avere meno del 35% di polpa a seconda della varietà sul totale del preparato. Per la confettura extra la percentuale deve essere superiore al 45%. La composta, anche questa preparata con qualsiasi tipologia di frutta, deve contenere più di due terzi del totale.  Fatta questa premessa, oggi abbiamo preparato per voi un’eccezionale CONFETTURA EXTRA di PRUGNE E NOCI,  la quale ci fa capire che siamo completamente passati dalla stagione estiva a quella autunnale.

CONFETTURA EXTRA DI PRUGNE E NOCI

 

INGREDIENTI

1 vasetto di circa 800 g.

 

VIDEORICETTA

PREPARAZIONE

Per la preparazione di marmellate, confetture o composte, la scelta della frutta dev’essere ottimale. Questo significa avere a disposizione un  prodotto pulito, fresco e  senza segni di marcescenza. Molte persone preferiscono acquistare frutta BIO, ma questa è solo una scelta personale.

Per questa preparazione andremo ad usare anche la buccia della prugna, quindi consiglio di lavare molto bene i frutti. Poi dovrete snocciolarle una ad una, e infine taglierete grossolanamente le prugne.

Prendete una pentola di medie dimensioni, disponete le prugne previamente tagliate, lo zucchero, il succo di un limone e la pectina naturale.  Anche se la prugna ha sufficiente pectina di suo, penso che sia importante aggiungerne un po’, in quanto la prugna rilascia molta acqua.

Lasciate cuocere per circa mezz’ora a fuoco alto, poi continuate la cottura per circa un’ora a fuoco basso. Dovete mescolare abbastanza spesso perché, soprattutto a fine cottura, è molto probabile che il composto tenda ad attaccarsi, e sarebbe un vero peccato! Perciò ricordate di mescolate spesso. Trascorso questo tempo, incominciate a verificare la consistenza: ovvero eseguite la famosa prova del piattino. La confettura deve scivolare lungo il piatto lentamente.

A questo punto la confettura è pronta per essere versata in un apposito contenitore previamente sterilizzato.  Prima di procedere aggiungete alla marmellata le noci divise a metà. Riempite bene fino al bordo, chiudetelo e e aspettate fino a quando non si sarà raffreddato.  Mettetelo in frigorifero e consumate entro 15 o 20 giorni.

Questa confettura si abbina molto bene a formaggi, stagionati e non, e con carni fredde come il  roast beef.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...
Stampa la ricetta

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*