Stampa la ricetta
GUACAMOLE

Il guacamole è una salsa originaria del Messico, ma per il suo fantastico sapore è conosciuta in tutto il mondo.  Il suo ingrediente principale è l’avocado, un frutto a forma di pera, verde pallido al suo interno e verde erba all’esterno e con un seme centrale. Insieme ad altri ingredienti rende questa ricetta fantastica da abbinare a tantissime pietanze. Il suo sapore delicato ma deciso si sposa perfettamente con i nachos, con il cibo messicano in generale e con tantissimi altri piatti. Quella del guacamole è una ricetta che non poteva mancare nel nostro blog.

GUACAMOLE 

INGREDIENTI

Per 2 persone

  • 1 avocado Hass di medie dimensioni (molto maturo)
  • Un cucchiaio di scalogno tritato molto finemente.
  • Due cucchiai di coriandolo tritato finemente.
  • Sale q.b.
  • Il succo di un lime

NB:  Il pomodoro e il peperoncino, come alcuni altri ingredienti, sono facoltativi.

VIDOERICETTA 

PREPARAZIONE

Per preparare il Guacamole come si deve, il livello di maturazione e la varietà dell’ avocado sono variabili fondamentali. Come prima cosa suggerisco usare l’avocado tipo Hass. Questo è un avocado di medie dimensioni, con la buccia esterna rugosa e verde scura, con la polpa molto cremosa e poco acquosa. La buccia color marrone, nell’avocado Hass, non è assolutamente un difetto del prodotto, anzi questa condizione determina che il prodotto ha raggiunto un livello appropiato di maturazione. Al tatto dev’essere leggermente moribido.  Normalmente nel commercio difficilmente troverete un avocado al punto giusto di maturazione. Dovrete a questo punto scegliere un paio e tenerli in casa a temperatura ambiente per un po’ di giorni. Forse anche una settimana. A questo punto se dovrete preparare una salsa guacamole allora vi consiglio programmare il tutto con certo anticipo.

Come prima cosa lavate e tagliate finemente il coriandolo, foglie e gambi. Tenete da parte. Successivamente tagliate finemente anche lo scalogno. Io suggerisco di usare lo scalogno anziché una cipolla bianca, rossa o dorata perché lo scalogno ha un sapore deciso ma meno intenso. Mi sembra che il risultato sia migliore, in quanto non copre il sapore dell’avocado che è molto delicato.

A questo punto dividete l’avocado a metà, tenendo conto che il frutto ha un seme grande nel centro. Togliete il seme e togliete la buccia. Se l’avocado è maturo al punto giusto, la buccia dovrebbe venire via senza nessuno sforzo e completamente priva di qualsiasi residuo di polpa.  Tagliate l’avvocato grossolanamente e mettetelo dentro il mortaio, schiacciatelo fino a formare un purè.

A questo punto potete aggiungere lo scalogno, il coriandolo, il sale e il succo di mezzo lime. Mescolate bene il tutto.  Se lo dovete consumare dopo qualche ora, vi suggerisco di coprirlo con della pellicola per evitare che si ossidi (ovvero diventi scuro) per il contatto con l’ossigeno.

Potete servirlo a tavola nel mortaio stesso. Potete degustarlo con nachos, arepa, pane, piadina…

Stampa la ricetta

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*