Stampa la ricetta

Gli spaghetti aglio olio e peperoncino sono uno di quei piatti che merita tutto il mio rispetto. Tre ingredienti e mille possibilità, perché di versioni  ce ne sono veramente tante. Io devo confessarvi che mi è costato troppo imparare a prepararla come si deve: troppo tempo, troppi tentativi, troppi fallimenti e troppi chili in più, ma alla fine ci sono riuscita, o meglio, sono rimasta soddisfatta perché ho trovato la mia versione, cioè quella che piace di più a me. La pasta aglio olio e peperoncino sembra semplice da preparare, ma vi garantisco che farla bene non è così scontato, anzi proprio perché ha solo tre ingredienti, diventa ancora più complicato bilanciare i sapori in modo che non si sovrappongano fra di loro. Il mio punto di riferimento era la ricetta di mio fratello Riccardo, perché è quella che senza dubbio alcuno mi piaceva di più, ma volevo darmi la possibilità di vedere e provare altre versioni. Ho quindi guardato tantissimi video su YouTube, ho parlato con tantissime persone e ho letto tante ricette in diversi libri di cucina, ma la verità e che sono rimasta ancora più confusa.  Alla fine di tutta questa accurata ricerca e dopo aver preparato la ricetta in diversi modi per capire bene le diverse opzioni, sono rimasta sulla mia strada… quella di mio fratello era la migliore.  Ho incominciato a fare pratica con la mia versione favorita; tanti tentativi finché un giorno ci sono riuscita.  Voglio condividere in questo post tutto quello che ho imparato e anche i miei errori e le diverse versioni e tecniche. Forse vi risparmio un po’ di tempo, tuttavia se voi avete una nuova versione, lasciatemi i vostri commenti, vi aspetto volentieri…. li voglio conoscere!

SPAGHETTI AGLIO OLIO E PEPERONCINO RICETTA

Valori nutritivi per porzione

  • 635 calorie
  • 71.7 g. carboidrati
  • 31.3 g. grassi
  • 12.6 g. proteine

Ingredienti per 3 persone

  • 300 g. di spaghetti
  • Una testa e mezzo di aglio
  • 90 ml di olio extravergine d’oliva
  • Sale q.b.

SPAGHETTI AGLIO OLIO E PEPERONCINO VIDEORICETTA

GLI INGREDIENTI

RICETTA SPAGHETTI AGLIO OLIO E PEPERONCINO PASSO PASSO

L’aglio

Incomincerò a parlare dell’aglio, ma non perché gli altri ingredienti siano meno importanti, anzi! Vi ricordo che quando una ricetta è composta da pochi ingredienti, tutti  sono fondamentali. Come è noto, l’aglio è un ingrediente molto discusso perché la tolleranza a questo ortaggio è varia da individuo a individuo. Tuttavia, chi sceglie di mangiare gli spaghetti aglio olio e peperoncino deve essere per forza amante dell’aglio.  In seguito vi dirò le diverse modalità con le quali si può utilizzare in questa ricetta, ma alla fine, vi darò sempre la mia versione finale: aglio a spicchi interi. Tantissime persone decidono mettere nell’olio l’aglio a spicchi interi, insaporire il tutto e poi toglierlo. Si fa nello stesso modo anche con l’aglio in camicia… si aggiunge solo per dare sapore all’olio e poi si ritira. L’aglio finemente trito: l’aglio trito finemente può essere un’alternativa, ma il rischio, se non si è abbastanza esperti, è quello di bruciarlo con facilità, situazione che rovinerebbe assolutamente il piatto se non si è molto capaci di trovare velocemente il punto giusto di cottura. Aglio tagliato a scaglie: questa è la versione che preferisco, perché nonostante i pezzi siano leggermente più grossi, dovete ricordare che nella cottura l’aglio tende a ridurre il suo volume, mantiene una cottura idonea e rilascia tutti i suoi sapori. Caramellato al punto giusto dona alla vostra pasta un sapore ineguagliabile.

RICETTA SPAGHETTI AGLIO OLIO E PEPERONCINO PASSO PASSO 1

La scelta dell’aglio

La scelta dell’aglio è molto importante, essendo un ingrediente di grande rilevanza in questa ricetta. Anche se non sembra, c’e aglio e aglio. In alcuni casi certe tipologie di aglio o certe origini possono farsì che il suo ricordo vi accompagni per un po’ di giorni e potrebbe succedere che odierete questo ingrediente per il resto della vita. Allora vi suggerisco di acquistare, se possibile, l’aglio bianco di Rovigo o l’aglio rosso di Sulmona magari nella giusta stagione, avendo cura di levare eventualmente l’anima verde al suo interno. Ricordate che la maturazione del prodotto è a Luglio.

La quantità d’aglio

È, anche questa, una variabile molto discussa. In questo caso devo dire che va a piacimento, non c’è una quantità giusta, perché la quantità giusta è quella che piace a ognuno di noi.  A me personalmente piace con tanto aglio, ma tanto tanto, quindi i quantitativi che suggerisco sono mezza testa d’aglio a persona. Si, lo so! Sembra tantissimo e quando lo starete tagliando vi sembrerà una quantità esagerata, ma non dimenticate che dopo la cottura il suo volume tende a ridursi e  vi renderete conto che non è tanto quanto pensavate, ma le proporzioni sono giuste per dare un buon sapore all’olio e di conseguenza alla pasta.

Cottura dell’aglio

La cottura corretta dell’aglio è determinante per la buona riuscita della ricetta. Sia che decidiate usarlo intero, in camicia, tritarlo o a tagliarlo a scaglie, non potete mai e dico MAI farlo bruciare. L’aglio bruciato rilascia un sapore forte e amaro che rovinerebbe assolutamente il risultato della ricetta. Alcune persone decidono di metterlo insieme all’olio freddo e farlo cuocere poco a poco, altri preferiscono introdurlo quando l’olio è a metà temperatura e lasciarlo un paio di minuti solo per arricchire il suo sapore. Io preferisco aggiungere l’aglio quando l’olio è sufficientemente caldo, circa 180°C. e spegnere il fuoco immediatamente. L’aglio cuocerà ma non potrà mai bruciarsi, visto che la temperatura tende a scendere piano piano. Se per caso vedete che serve qualche secondo in più, accedete di nuovo il fuoco, date una scaldatina e spegnete di nuovo. L’aglio deve rimanere morbido, trasparente e con un colore tendente al marrone. Diciamo che tra il punto giusto di cottura e il bruciarlo ci sono solo pochi secondi, perciò dovete stare attentissimi. Qui… una piccola distrazione vi rovinerebbe tutto.

RICETTA SPAGHETTI AGLIO OLIO E PEPERONCINO PASSO PASSO 2

Il peperoncino fresco

Personalmente penso che il peperoncino fresco sia la soluzione migliore, ma solo perché darà più colore al vostro piatto. Dovrete scegliere un peperoncino adatto e capire bene il suo grado di piccantezza. Anche in questo caso i quantitativi vanno molto a discrezione di ognuno di noi e dipendono anche dalla varietà di  peperoncino scelto.

Il peperoncino a scaglie

Anche questa è un’ottima soluzione, ha un buon sapore, un buon grado di piccantezza e si può conservare più a lungo e  sarà sempre a portata di mano ogni volta che vorrete prepararvi un’eccellente aglio e olio… Anche in questo caso dovrete scegliere un buon prodotto e controllare sempre la scadenza.

Il peperoncino in polvere

Come accade con il peperoncino a scaglie, anche questa tipologia di peperoncino si adatta benissimo a questa ricetta. Anche in questo caso potrete facilmente averlo a portata di mano, visto il suo tempo di conservazione.

In ogni caso, l’aggiunta del peperoncino deve avvenire a terminata cottura dell’aglio e a fornelli spenti.

SPAGHETTI AGLIO OLIO E PEPERONCINO5

Quale olio usare?

Che dire… l’olio è anche lui protagonista indiscusso in questa ricetta…  c’è chi usa l’olio di semi per questa preparazione, come mio fratello Riccardo, e posso capire se alcuni di voi hanno  hanno strabuzzato gli occhi davanti a questa rivelazione...diciamo che è abbastanza fuori dagli standard ma lui preferisce così,  visto che l’olio di semi ha un sapore abbastanza neutro. Tuttavia, nonostante vi abbia anticipato che la sua versione è fantastica ed è la mia favorita, io differisco in questo caso e preferisco l’olio extravergine d’oliva. Certo la scelta di un buon olio è determinante, visto che ci sono varietà di olio che hanno delle connotazioni un po’ più amarognole o dolciastre che in teoria andrebbero a contrastare con gli altri sapori. A questo punto un olio EVO ad hoc per questa ricetta dovrebbe essere un olio dal sapore delicato, non eccessivamente fruttato.

SPAGHETTI AGLIO OLIO E PEPERONCINO6

La pasta… fate la scelta giusta

Ecco qui un alto punto nevralgico… la scelta della pasta... Beh, che siano spaghetti è scontato, ma di marchi ce ne sono veramente tanti. Trafilati al bronzo o meno, anche qui la scelta è del tutto personale. Io la mia scelta di pasta l’ho fatta da tanto tempo, ma in questo caso non voglio condizionare la vostra decisione, scegliete voi la marca che preferite. Non dimenticate però che lo spessore della pasta è un altro aspetto di fondamentale importanza. Una numero 5 è la mia scelta ideale.

RICETTA PASSO PASSO

RICETTA SPAGHETTI AGLIO OLIO E PEPERONCINO PASSO PASSO 1.1

1- Incominciate a pulire e a 23 tagliare l’aglio a scaglie sottili. Potete togliere l’anima verde al suo interno, se questa vi disturba particolarmente.

RICETTA SPAGHETTI AGLIO OLIO E PEPERONCINO PASSO PASSO 1.2

4- La scelta degli spaghetti va a discrezione, ma uno spessore di un numero 5 è altamente consigliato.5- Riempite una pentola capiente con abbondante acqua e aggiungete il sale. La pasta aglio olio e peperoncino non ha altre fonti di sapidità oltre al sale che andrete a mettere alla pasta, perciò quest’ultimo deve essere sufficiente per dare il giusto sapore al piatto dopo essere stato condito. 6-Portate l’acqua ad ebollizione e aggiungete la pasta. La cottura della pasta deve essere al dente. Seguite le indicazioni della confezione, ma assaggiatela ogni tanto…

RICETTA SPAGHETTI AGLIO OLIO E PEPERONCINO PASSO PASSO 1.3

7- In una padella ampia versate l’olio extravergine d’oliva e portatelo a temperatura, circa 180°C. 8- Un modo per rendervi conto di quando andare ad integrare l’aglio è quello di testarlo con un piccolo pezzettino, se non avete un termometro adatto. L’aglio deve incominciare subito a friggere rilasciando la sua acqua. 8- A questo punto buttate tutto l’aglio nella padella, mescolate bene il tutto, aspettate un paio di secondi e spegnete il fuoco.  Quando l’aglio sarà appassito potrete 9-  aggiungere il peperoncino fresco finemente trito, quello in scaglie o in polvere.

RICETTA SPAGHETTI AGLIO OLIO E PEPERONCINO PASSO PASSO 1.4

10-11- Quando la pasta sarà pronta, trasferitela alla padella. Io non la scolo, la trasferisco con delle pinze per fare in modo che un po’ di acqua di cottura passi nella padella. 12- Accendete il fuoco lasciate un altro minuto, mescolate bene il tutto e servite. Per me qualsiasi quantità di pasta è poca… quando di aglio, olio e peperoncino si tratta!

PASTA AGLIO, OLIO E PEPERONCINO CON PREZZEMOLO

SPAGHETTI AGLIO OLIO E PEPERONCINO7

Nonostante sia una variante molto diffusa, io non  sono particolarmente affezionata, non tanto per il sapore che il prezzemolo le attribuisce, che direi è molto buono, quanto per un principio di lealtà a questa ricetta, se così possiamo dire.  Comunque, chi lo vuole aggiungere, lo può fare tritandolo finemente e cospargendolo a fine cottura.

PASTA AGLIO, OLIO E PEPERONCINO CON FORMAGGIO GRATTUGIATO

SPAGHETTI AGLIO OLIO E PEPERONCINO8

Anche in questo caso l’aggiunta del formaggio è una scelta molto personale. Viene buonissima, ma io la preferisco senza. Mi sembra che tenda a seccare un po’ il tutto, togliendo quella viscosità alla pasta che a me piace particolarmente.

PASTA AGLIO, OLIO E PEPERONCINO RISOTTATA

SPAGHETTI AGLIO OLIO E PEPERONCINO

Amo la pasta risottata, come per esempio gli spaghetti alle vongole . ma nella versione aglio e olio, la preferisco nella sua versione originale. Ma per chi la vuole preparare in questo modo, ecco a voi le indicazioni. Seguite le indicazioni della ricetta con tutti gli accorgimenti sopra indicati, però in questo caso trasferite la pasta nel tegame con l’aglio circa a metà cottura e continuate a cuocerla aggiungendo la sua acqua di cottura. L’amido rilasciato dalla pasta formerà una cremina che renderà la pasta molto morbida e condita. Appena la pasta sarà al dente, mescolate il tutto e servitela.  Non è male…  Ma personalmente preferisco la versione originale.

Come potrete vedere è una ricetta che ha i suoi perché. Volevo essere esaustiva e illustrarvi tutto quello che ho imparato. Spero vi sia utile.

Stampa la ricetta
POP UP- GESTIONE PLUS